Arxiu de la categoria ‘Divulgazione ufologica -Italiano-’

In tutto il mondo

dimecres, 15/05/2019

Il 2019 è cominciato con una raffica di segnalazioni di misteriosi oggetti volanti nei cieli.

 

Vladimir Kovalyonok

dimecres, 15/05/2019

Ancora un UFO sopra TORINO

dimarts , 26/03/2019

Ennesimo avvistamento dello stesso oggetto sui cieli di Torino,

la gente teme siano velivoli militari

 

TORINO – Ancora un avvistamento dello stesso oggetto volante a forma di mezzaluna, con molte luci
su diverse file, già notato da molte persone nei cieli di Torino ad agosto. E questa volta fatto dalle
stesse persone che già lo avevano segnalato il 22 agosto nei pressi del Duomo, e che poco
tempo dopo avevano anche girato un video sull’altrettanto incredibile globo bianco osservato nei
cieli in direzione di Superga. Ma con una novità: la rabbia e la paura che serpeggia tra la gente per
il ripetersi dell’inconsueto fenomeno, senza che nessuno ne spieghi la natura.
L’ultimo avvistamento risale dunque alla sera di domenica scorsa. Erano da poco passate le 21 e di
nuovo – nello spazio di cielo che si vede da via Fiocchetto, ma questa volta verso corso XI Fe-
bbraio – qualcuno ha notato uno strano oggetto metallico, a forma di mezzaluna, con delle luci
bianche molto nitide sulla sua superficie. Si alzava e si abbassava sui tetti delle case.
“Sono stati alcuni miei conoscenti a chiamarmi e farmi vedere di nuovo quell’oggetto in cielo – spiega
Olga Osella, la donna che dal suo balcone già aveva visto il misterioso oggetto volante semicircolare
alla fine di agosto -. Era esattamente lo stesso che abbiamo visto volare vicino al Duomo. E questa
volta lo abbiamo visto almeno in quattro. Prima era fermo in cielo, poi ha iniziato ad abbassarsi sulle
case, per poi rialzarsi, spostarsi di qualche metro e riabbassarsi. Lo ha fatto un po’ di volte e poi è
scomparso. Sempre senza fare alcun rumore. La forma era quella solita a semicerchio, con diverse
luci su tre file molto nitide. Volava a poca distanza dalle antenne delle case e visto dal balcone di
casa aveva una dimensione di circa mezzo metro. A quella distanza credo voglia dire che si tratta di
un qualche cosa davvero grande”. Insomma, le descrizioni combaciano con quelle già ripetute più
volte riguardo il “velivolo” visto ad agosto e che, come riportiamo in un altro articolo, continuano ad
aumentare.
“Noi, io e i miei conoscenti, ora però cominciamo ad avere davvero paura – aggiunge la signora
Osella -. Perché agli ufo non crediamo, non prendiamoci in giro, e nessuno però ci spiega che cosa
sta accadendo. Continuiamo a vedere, e siamo in molti ormai, questi oggetti che volano sulle nostre
teste e non sappiamo di che cosa si tratti. Non riusciamo a capire perché non si voglia parlare di questa
cosa, che, ripeto, ci tocca tutti. Vogliamo delle risposte, vogliamo sapere se c’è qualcuno che sta scru-
tando la nostra città. In fondo non è mica possibile che si continui a vedere questi velivoli e nean-
che uno che si occupa di sicurezza se ne sia accorto. Che neanche un radar abbia registrato qualcosa”.
Il mistero continua. E si estende anche all’incredibile globo luminoso (di cui riportiamo le immagini
tratte dal filmato girato il 28 agosto scorso) che ingrandito sembrava svelare una struttura dalla
superficie abbastanza complessa. Si tratta dunque di oggetti volanti non identificati o di velivoli milita-
ri altamente sofisticati in ricognizione? Se lo domandano in molti ormai, nella speranza che arrivi
una risposta valida a sopire la preoccupazione.

di Luca Avenati.


ALTRI CINQUE TESTIMONI HANNO VISTO L’ORDIGNO
SEMICIRCOLARE AD AGOSTO

Un gruppo di amici a Givoletto e un uomo in corso Giulio Cesare raccontano il loro stupore

TORINO – “Sembrava una stella cadente senza scia, molto luminosa e grande”. Continuano senza sosta le segnalazioni del misterioso oggetto semicircolare che nei giorni immediatamente precedenti lo scorso ferragosto (si parla del 12 agosto), ha sorvolato la città e i paesi della cintura. Testimonianze che impressionano per le coincidenze di orari e di osservazioni.
La segnalazione più ricca di particolari è quella di una coppia di Givoletto, Roberto e Barbara, e di un loro amico, Luca, che quella sera era andato a trovarli. Ad avvistare l’oggetto, pochi minuti dopo la mezzanotte, sono stati i due uomini: “Era una luce che si spostava – raccontano -, in un moto orizzontale, in direzione della collina di Torino. La luce aveva l’aspetto di una stella cadente senza scia, molto luminosa e moto grande”. Nel suo tragitto la luce è passata davanti alla collina di Torino, ad una quota inferiore, rispetto al loro punto di vista, a quella della Basilica di Superga. “Ad un certo punto – continua il racconto – abbiamo chiamato anche Barbara, che ci ha portato un binocolo. L’oggetto intanto si era fermato sulla destra della collina, sempre alla medesima quota. Abbiamo anche notato dei “cerchi accavallati”, e abbiamo pensato che poteva essere un malfunzionamento del binocolo”.
L’oggetto era grande come “metà luna piena”, di forma oblunga e di colore chiaro. La velocità pareva “maggiore di quella degli aerei”. Cos’era? Non si sa, quello che è certo è che, come riferisce lo stesso Cisu, da un controllo con un software astronomico non risulta la presenza di alcuno stimolo luminoso nella posizione indicata come corrispondente alla fase di stazionamento che risponda alla descrizione data (quindi non potevano essere Giove, Venere o Luna sotto l’orizzonte). E mentre a Givoletto succedeva tutto questo, la stessa sera a Torino un’altra persona che portava il cane a spasso in corso Giulio Cesare, nei pressi del ponte sulla Stura, ha visto in direzione di via Botticelli una luce enorme “grande come un quarto della luna”, di colore azzurro e forte “tipo la fiammella del gas” ferma in cielo. A un certo punto, sull’oggetto si sono accesi dei grossi fari bianchi e dopo 5 minuti è partito di colpo.
Una testimonianza molto simile a quella raccolta nei giorni scorsi, che parlavano sempre di luce azzurra e grandi fari bianchi. Lo stesso oggetto, infatti, è stato segnalato da diversi testimoni in punti differenti della città ma comunque lungo una rotta che, tra le 23 e la mezzanotte, l’ha visto transitare dalla collina a Venaria, passando sopra i quartieri di Barriera di Milano, Madonna di Campagna e Lucento. Leggermente diversa la versione fornita dai tre testimoni di Givoletto, che non hanno parlato di luce azzurra. Inoltre loro avrebbero visto lo strano velivolo in un orario più tardo e mentre faceva il percorso inverso, dirigendosi verso la collina.
Si può ipotizzare dunque che fosse lo stesso oggetto volante che con una rotta parabolica “tornava da dove era venuto”, oppure quella sera su Torino c’è stato un intenso traffico di strani velivoli, magari di tipo militare?

di Claudio Neve.

Torino Cronaca, 1 ottobre 2004.

A Torino

dimarts , 26/03/2019

Avvistati a Roma

dimarts , 26/03/2019

Misterioso avvistamento nei cieli di Roma:

Tre oggetti volanti sospesi nell’aria sono stati visti e filmati mentre si sollevavano verso il cielo.
L’avvistamento è avvenuto l’altra notte alle 4 in via Giacomo Medici, nel quartiere di Monteverde.
Quante volte è già successo? Allucinazioni? Segnalazioni agli alcolisti anonimi?
La reazione in questi casi è sempre la stessa. Meglio non forzare l’infinito, tenersi coi piedi ben piantati per terra.
Senonché la notizia in realtà è anche un’altra. I tre oggetti, che volteggiavano praticamente nell’orbita del Cupolone, non sono stati avvistati da qualcuno che aveva tirato a far tardi o da un passante occasionale.
Bensì da tre militari del 17 Reggimento di stanza a Sabaudia (Lt). Che vuol dire in pratica la Contraerea.
Militari che sanno distinguere le traiettorie di volo. Un aereo da un oggetto volanti non meglio identificato o da una mongolfiera.

Antonio Chiumento sotto l’ombrellone

dilluns, 25/03/2019

 

 

Antonio Chiumento in Telefriuli

dilluns, 25/03/2019

La Criatura de Mortegliano -testimonianza-

diumenge, 24/03/2019

Professor Chiumiento

dissabte, 23/03/2019

 

La Criatura de Mortegliano

dissabte, 23/03/2019

De acuerdo con algunos testigos, el sábado 11 de febrero por la tarde vieron a una misteriosa criatura en la carretera.

Uno de los testigos dijo: “Yo estaba conduciendo mi coche cuando, mientras estaba a la altura de Napoleónica la nueva ronda de Mortegliano, me vi obligado a parar porque había otros coches por delante de mí, me puse en fila – dice el testigo – pensé en el momento que era un accidente, pero cuando me baje, me di cuenta de que había tres coches delante de una extraña criatura que caminaba por la carretera era de unos cuatro metros de altura y era silenciosa…

Los otros presentes en la escena, obviamente, entraron en pánico.

Una madre escondían a sus hijos bajo los asientos traseros, y muchos han intentado ponerse en contacto por teléfono con la policía pero fue en vano, porque los teléfonos no funcionaban.

Mientras que lo iluminé con una linterna – continúa el testigo – me di cuenta de que la cabeza tenía una forma redonda que terminaba en una forma cónica. Esta criatura caminaba en el camino, sin importarle los coches que se detuvieron ni la gente”.